BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COMUNISMO/ Erika Kadlecová: solo la Chiesa salva la libertà di non credere in Dio

Pubblicazione:

Praga, 1988 (Imagoeconomica)  Praga, 1988 (Imagoeconomica)

Ed è proprio nel samizdat religioso che troviamo, alla metà degli anni ’80, un testo della Kadlecová in cui, a prescindere dalle domande ultime sul senso della vita, dove «se si elimina la premessa di Dio non esiste una risposta soddisfacente», la sociologa si interroga sulla rinascita di interesse per il fenomeno religioso.

Tracciando una breve panoramica del pensiero europeo, la Kadlecová giunge a conclusioni sconfortanti: «Scomparso il feudalesimo, il colonialismo, il capitalismo, sono andati al potere coloro che promettevano libertà, uguaglianza, fraternità e la rivoluzione dei proletari di tutto il mondo. I sogni però si sono infranti nel momento in cui venivano realizzati, e il risultato è la disillusione, la confusione, la paura del futuro, la perdita di prospettiva. È svanita anche l’illusione che l’uomo sia naturalmente buono e che compia il male solo perché indotto dalle circostanze: la crescente aggressività, il cinismo e l’indifferenza sono problemi presenti ovunque… Il marx-leninismo atrofizza la mente e la induce a pensare paradossalmente in modo religioso: siamo i primi ad imporre alla società, in maniera grossolana e ridicola, gran parte di quello che rinfacciamo alla religione come inaccettabile… Diamo la caccia all’uomo delle nevi, fotografiamo i dischi volanti, cerchiamo tracce di visite degli extraterrestri, meditiamo sulla parapsicologia - e questi sono ancora i problemi più concreti».



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
03/01/2011 - Fantastico! (Francesco Giuseppe Pianori)

C'era ancora chi sapeva pensare con la propria testa. Adesso è chiaro a tutti il motivo del crollo del comunismo e la vittoria dell'esperienza cristiana. Ancora oggi,in Occidente, c'è chi si illude di poter dare una risposta all'uomo senza tener conto della fede. Si vuole costruire un'Unione Europea che emargini la Chiesa e i cristiani. Veramente stupido! E fallimentare...