BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ La fine dell'Europa? Le anime guaste di Franz Werfel

Pubblicazione:

Franz Werfel (immagine d'archivio)  Franz Werfel (immagine d'archivio)

Il secondo romanzo narra la vicenda di un uomo di successo: Leonida, di cui non viene detto mai il cognome, riceve in eredità da un compagno d’università suicida un frac e con esso fa il suo ingresso nella buona società viennese. Si distingue nella danza, sposa la bella Amelie, erede della ricchissima famiglia Paradini, raggiunge una carica prestigiosa in uno dei più importanti ministeri, è stimato per la sua eleganza e le sue relazioni.

Ma, novello sposo, aveva conquistato e ingannato la giovane studentessa ebrea Vera Wormser. Un giorno riceve tra la sua posta insulsa una lettera vergata in azzurro, con la quale la donna gli chiede una raccomandazione per un giovane e Leo, che mai aveva dimenticato quella passione, si figura di essere interpellato come padre. Non può e non vuole tirarsi indietro, si immagina la confessione che deve a sua moglie, addirittura un’udienza in tribunale per spiegare il caso. E invece, in un gelido incontro con Vera, che a causa delle leggi razziali è costretta ad andare a insegnare a Montevideo, scopre che il giovane è solo il figlio di una amica e che un bimbo, il suo, è morto anni prima di meningite. La vita riprende con le occupazioni consuete; ma l’incontro con la vera donna della sua vita è stata come un’offerta di salvezza, oscura, sommessa, irresoluta ed egli è consapevole di non averla raccolta. Non basta la riuscita per sanare la propria anima guasta.

Nel rigido mondo della Mitteleuropa due uomini combattono la loro lotta, solitari alfieri di una lunga decadenza.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.