BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MARK TWAIN/ L'umorismo di un vecchio scettico che sfidò la crisi dell'America

Pubblicazione:

Mark Twain (Ansa)  Mark Twain (Ansa)

Certamente Twain, come d'altronde anche Stevenson, ha scritto molto per i ragazzi, ma definirlo lettura per ragazzi è molto riduttivo. La sua grandezza va ben oltre a questo. Teniamo conto poi che l'ultima fase della sua vita è molto pessimista e critica, ha scritto anche libri di critica sociale ambientati in un medioevo tutto suo ad esempio. Era un uomo che aveva un aspetto molto triste e pessimista, era molto di più dello scrittore per ragazzi. Leggendo attentamente la sua opera ci si accorge di questo.

 

Si è detto che avesse anche una visione anti religiosa: è così?

 

C'era un aspetto di scetticismo nei confronti di Dio, senz'altro. Aveva anche sollevato molte critiche nei confronti della politica e della società americana. Era un un uomo che visse la sua ultima parte di esistenza in un momento storico di transizione, quando si assisteva alla fine della vecchia America che lui aveva incarnato e cominciava una nuova fase nella letteratura americana e nella società. Lui vive intensamente questa crisi di passaggio.

 

E' possibile fare un parallelismo con un suo collega dell'epoca?

 

Sebbene vivessero in ambienti profondamente diversi, viene in mente Charles Dickens. Entrambi scrissero moltissimo, avevano certamente uno stile di comicità differente, ma sono entrambi due grandi scrittori dell'Ottocento che hanno dei punti in comune. Anche Dickens ad esempio scrisse libri di viaggio.

 

E oggi come è percepito, soprattutto in America? Le nuove generazioni lo leggono ancora?

 

Senz'altro: Mark Twain è uno scrittore entrato nel canone della letteratura americana, anche se è vero che oggi i giovani leggono meno di un tempo. Viene ancora studiato a scuola e all'università, e soprattutto come scrittore per ragazzi c'è ancora. Certe opere probabilmente non vengono più lette, ma ricordiamo che lui ha scritto anche saggi interessanti come le sue impressioni di viaggio, ad esempio quando viene a Venezia o va in Palestina. Opere che probabilmente sono meno conosciute al grande pubblico e maggiormente dagli studiosi.

 

Dunque Mark Twain rimane tutt'oggi nella cultura e nel pensiero americano.

 

E' un pilastro della cultura americana. La rilettura dell'intero mito della frontiera non può non passare dalla lettura della sua opera. Le radici della sua comicità sono là, le avventure di Huckleberry Finn sono leggende americane che fanno parte del tessuto stesso dell'America.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
01/12/2011 - Mark Twain (Tiziano Villa)

Non tutti sanno che Mark Twain dedico' molti anni a ricerche storiche su Giovanna d'Arco culminate in un libro sulla sua vita (tradotto anche in italiano), dove esprime grande ammirazione per il personaggio.