BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IDEE/ Bonomi: da Berlusconi ai giudici, i nuovi "populismi" mettono a rischio il paese

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Immigrati vengono fatti sbarcare a Napoli (Ansa)  Immigrati vengono fatti sbarcare a Napoli (Ansa)

Assolutamente no. Le migrazioni stanno anch’esse frantumando le nostre vecchie categorie. Si emigra per guerra, per lavoro, per carestia. «Quale» popolo sta arrivando? Possiamo davvero definirli gli «ultimi»? I migranti non chiedono solo diritti del lavoro, ma anche diritti umani, e di essere riconosciuti in quanto cittadini. La classe non è dunque più un contenitore identitario, ma a ben vedere non lo è più nemmeno la nazione, perché anche il parametro della cittadinanza è saltato. Che cos’è il permesso di soggiorno temporaneo, se non un timbro che fa diventare i profughi meno apolidi? Il flusso migratorio ha infine sancito l’impotenza degli Stati, Europa compresa. Non è un buon bilancio.

Tutto questo secondo lei che cosa prova?

Che il territorio non è un dato neutro. Il territorio prima lo si abita e poi lo si pensa, o prima lo si pensa e poi lo si abita? Rispondere a questa domanda partendo da Lampedusa è la grande questione. La maggior parte dei cittadini - con in testa un partito di governo - hanno ragionato nei termini «io abito quindi sono». Poiché il mio io non si discute, basta che non arrivino a casa mia. Ed ecco la competizione al ribasso tra Stato, regioni, territori. Il vero problema è che queste moltitudini ci costringono a ripensare tutto. Non siamo stati investiti innanzitutto dai flussi del Nord Africa, ma da quelli della modernità.

Quali conseguenze ha tutto questo sul nostro patto sociale?

I migranti sono dei soggetti «interroganti» e come tali hanno una loro identità sincritica. I 20mila che arrivano dalla Tunisia sono cioè l’unione di ciò che hanno lasciato - conflitto, instabilità, disoccupazione - e ciò che incontrano sull’altra sponda. Incontrano Lampedusa, la statualità italiana. La investono con il sogno di un altrove, di ricongiungersi con parenti e amici in Francia e Germania. Il fatto è che noi pensiamo di incontrarli a partire da una nostra identità forte.

E invece?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >