BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COMPLOTTO/ 1. Blondet: Bin Laden non è morto, ecco la mia verità

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Osama Bin Laden (Ansa)  Osama Bin Laden (Ansa)

La mia idea è che la persona uccisa non fosse Osama, ma un qualche importante mediatore tra talebani e pachistani. Di fatto, quella persona non viveva in una situazione di protezione pachistana. Era vicino a una caserma, protetto da mura e filo spinato, non mi sembra il posto dove ci si nasconde, ma piuttosto una copertura di protezione governativa. Da tempo una parte dei servizi segreti pachistani sta trattando con i talebani, è risaputo. Addirittura si sa di un apripista di accordo con il presidente afgano e i talebani per fare un governo insieme con la protezione della Cina, di cui da sempre il Pakistan è ottimo amico. Tutte cose che agli americani non piacciono, ovviamente, per cui questo blitz mi sa tanto di azione punitiva americana nei confronti dei pachistani, ed è possibile che gli americani abbiano distrutto una possibilità di tregua e quindi di pace in Afghanistan. Poi ovviamente un po’ di teatrino propagandistico: tirare fuori la morte di bin Laden, tanto per chiudere un conto che durava da dieci anni e che ormai mostrava un po’ la corda.

Un’operazione elettorale di Obama, dunque.

No, questo non direi. Se si votasse domani allora sì, ma si vota fra alcuni mesi e gli americani quando votano sono più interessati all’economia, ai problemi della disoccupazione. Gli Stati Uniti sono oggi un impero in declino, che peraltro ha portato alla rovina anche il resto del mondo occidentale.

Le sue teorie sull’11 settembre 2001: dieci anni dopo, lei le conferma?

Ancora più di prima. Vede, io in quei giorni ero inviato speciale negli Stati Uniti. Ho parlato con i pompieri di New York, ho parlato con piloti dell’Alitalia. Nessuno crede che se hai fatto un corso di addestramento su un Piper sei poi in grado di guidare un 747. È del tutto impossibile. Inoltre, i voli di linea sono costantemente guidati da terra. Un 747 si può schiantare su un grattacielo solo se sul grattacielo è stato posto un radiofaro che lo guida. Un conto se è un jet militare, ma nessuno poteva portare un 747 sulle Torri Gemelle da solo. Sono favole che vengono date in pasto all’ignoranza tecnica della gente comune che pensa non ci sia differenza tra pilotare un volo di linea e un aereo turistico.

E il motivo di tutto questo?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >


COMMENTI
13/05/2011 - Really a clever article (Osama Bin Laden)

Hi Maurizio, I guess you are right. I'm still alive and hided somewhere (I'd prefer non to reveal where not to be discovered) making a lot of laughters about all the stupid things Barack Obama is saying. But how did you know that nobody killed me? Hugs, Sheikh Osama Bin Laden

 
12/05/2011 - Suggestioni... (Alessandro Barra)

Queste suggestioni sono affascinanti, ma assolutamente irrealistiche. Certo, l'amministrazione americana (come chiunque) può raccontare quello che vuole e sicuramente la versione ufficiale sarà un po' "adattata" (questo però avviene anche in quello che una moglie racconta al marito)... Ma se ragioniamo così, paradossalmente io non ho la prova neppure che il dott. Blondet esista davvero. Ho sempre solo visto articoli firmati con questo nome. Se ci avessero mostrato il corpo di Bin Laden sarebbe cambiato qualcosa? Ne dubito, coloro che (letteralmente) vivono scrivendo di presunti complotti (ma c'è qualcosa al mondo che non è parte di un immenso complotto secondo costoro?) avrebbero iniziato a mettere in discussione l'identificazione del cadavere, magari basandosi sulla differenza della punta di un'unghia rispetto ad una certa foto di un certo anno pubblicata su un certo giornale... e così all'infinito. Anzi, cominciate a dimostrarmi che Giulio Cesare sia esistito davvero! Nessuno me ne ha mai mostrato il corpo...

 
12/05/2011 - poca fantasia! (Emanuele Favarato)

Un finale decente potrebbe essere che ora Bin Laden, che in realtà è stato sequestrato e dichiarato morto, si trovi ora sul suolo americano per essere interrogato "all'americana" perchè riveli tutto quello che gli US vogliono sapere. Ma ancora nessuno sa che Osama e Obama in realtà sono fratelli. Alla fine si scopre che chi manovra tutto è una figura che si vede solo di spalle che cammina in piazza San Pietro prima dei titoli di coda. che ne dite?

 
12/05/2011 - Ma dai (claudia mazzola)

Gesù Cristo non è risorto, è un complotto degli Apostoli. Ma dai!

 
12/05/2011 - la verità (alberto cremona)

Finalmente la verità! Grazie Blondet per la fierezza di non ubbidire ai padroni che ci stanno rovinando! Basta credere a queste scemenze tipo Al Quaeda inventate da us-raele per comandare noi e il mondo a suon di bombe!