BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IDEE/ Così l’università del Papa fa "scuola" di economia

Pubblicazione:

Benedetto XVI (Imagoeconomica)  Benedetto XVI (Imagoeconomica)

Negli anni siamo entrati in contatto con docenti, cultori, studenti e operatori di tutto il mondo, interessati a conoscere meglio il Magistero sociale della Chiesa, le sue premesse teologiche, l’incrocio con gli approcci delle moderne scienze sociali, nonché le implicazioni pratiche nel campo della scienza economica, di quella politica, dell’agire imprenditoriale e del più generale ambito culturale. La constatazione di quanto profondo sia l’interesse e di quanto ormai sia diffusa nel mondo la sfera d’influenza di una università come la Lateranense, hanno spinto Mons. dal Covolo a istituire un’Area di ricerca che non sia limitata alla cerchia ristretta, e talvolta asfittica, del panorama romano ovvero italiano, ma che si possa candidare a diventare un punto di riferimento internazionale per tutti coloro che si occupano professionalmente dell’analisi delle questioni sociali, avendo come riferimento l’orizzonte ideale offerto dalla prospettiva antropologica cristiana. La presenza nel comitato scientifico di professori provenienti da tutti i continenti esprime l’intenzione di stabilire relazioni accademiche che favoriscano l’incontro delle prospettive scientifiche in modo interdisciplinare e la condivisioni dei risultati ottenuti.

Da chi è composta la nuova Area di ricerca, e come è articolata?

L’Area di ricerca è articolata in modo molto agile. Abbiamo un Comitato direttivo, composto da professori dell’Università Lateranense, espressione di tutte le facoltà e degli istituti, e da un Comitato scientifico, composto da professori provenienti da tutto il mondo e che si qualificano per il loro alto profilo accademico e il rilievo istituzionale. Al fine di ottenere un Comitato scientifico agile, ma nel contempo rappresentativo della complessità che interessa una disciplina come la Dottrina sociale della Chiesa sia da un punto di vista scientifico sia sotto il profilo della rappresentanza delle problematiche globali, ci siamo dati un criterio estremamente semplice. Abbiamo individuato cinque aree scientifiche di riferimento: l’area teologica, economica, politologica, giuridica e storica. Per ciascuna area abbiamo poi tentato di individuare, a livello globale, personalità che negli ultimi anni abbiano dedicato buona parte della loro produzione scientifica e professionale, ovvero che si siano distinte per la loro responsabilità istituzionale, alle questioni della Dottrina sociale della Chiesa.

Quali sono le sue finalità?



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >