BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ A chi giova tirare per la giacca lo schivo Samuel Beckett?

Pubblicazione:

Samuel Beckett (Ansa)  Samuel Beckett (Ansa)

Ciò fin da quel folgorante “he could have shouted and could not” - la prima frase di Assumption (“Assunzione”), mirabile opera prima narrativa beckettiana pubblicata nel giugno 1929 sulla rivista parigina transition - che i due testi segnalati in questo breve contributo traducono in modo significativamente e programmaticamente diverso: “avrebbe potuto gridare e non poteva” (Einaudi), “avrebbe potuto gridare oppure no” (Via del Vento).

Ai lettori il compito di giudicare quale delle due risponda più compiutamente a quei criteri di rispetto per lo scrittore e di responsabilità ermeneutica che troppo spesso vengono trascurati a vantaggio di un lettore apparentemente onnipotente e sostanzialmente irresponsabile, anche nei confronti di se stesso come lettore.

 

(questo articolo è l’anticipazione dell’Irish Forum di Enrico Reggiani previsto per oggi, 30 maggio 2011. I dettagli su http://wbyeats.wordpress.com/catholica/)

 

(1) http://en.wikipedia.org/wiki/Euro_gold_and_silver_commemorative_coins_(Ireland)
(2) http://euobserver.com/9/21450
(3) http://www.guardian.co.uk/books/2010/apr/30/nick-clegg-my-hero-samuel-beckett
(4) http://wbyeats.wordpress.com/2009/10/14/beckett-e-litalica-politica/
(5) http://www.ilgiornale.it/cultura/e_beckett_mise_scena_sfacelo_materia/cultura_moderna-cultura-beckett-opere-materia/25-10-2010/articolo-id=482434-page=0-comments=1
(6) http://www.larena.it/stories/Cultura_e_Spettacoli/242127__beckett_agli_esordi_prima_del_teatro_giochi_con_la_lingua/



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.