BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITO/ Così relativismo e immigrati hanno "spaccato" il vecchio ceto medio

Pubblicazione:

Foto: Imagoeconomica  Foto: Imagoeconomica

Politicamente i ceti medi nel loro complesso appaiono ancora collocati vicino al centro dello schieramento, ma mentre i ceti medio/alti propendono maggiormente per il centrosinistra, artigiani e autonomi si collocano maggiormente sul centrodestra. Mentre gli impiegati domandano con forza una maggior presenza dello Stato per provvedere ai bisogni delle persone.

Sono questi i nuovi ceti medi disuniti. Difficili da catturare, perché portatori di interessi ormai divergenti tra loro. Culturalmente ondeggianti tra orientamenti tradizionali e un relativismo etico che ne avvolge ampi segmenti. E dunque privi di una comune visione delle cose, soprattutto nello spazio pubblico. Spiegare in questo modo la crisi del berlusconismo e magari anche la ventata populista cui stiamo assistendo è forse azzardato. Ma la sensazione è netta: le vecchie categorie con cui la politica racconta il suo rapporto con la società sono ormai merce scaduta.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.