BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Quando tenere "la porta spalancata" conviene davvero...

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

"La porta spalancata" di Bocchio e Moraglio  "La porta spalancata" di Bocchio e Moraglio

“accogliere conviene”: questi due verbi che costituiscono il sottotitolo del libro “La porta spalancata” di Sandro Bocchio e Adriano Moraglio incuriosiscono il potenziale lettore, sempre interessato a trovare inchieste che svelano interessi economici discutibili (quando non  inconfessabili) dietro qualunque iniziativa a prima vista disinteressata. E’ questo sottotitolo, ben più del titolo, degno di un’opera di Stephen King, che potrebbe spingere ad iniziarne la lettura per cercare le motivazioni di questa “convenienza”. Dico subito che non se ne troveranno, almeno nel senso atteso all’inizio, ma che il libro offrirà ben di più: 9 dialoghi di coppie che hanno dato, nel corso della loro vita di famiglia, la disponibilità ad accogliere in casa propria, in esperienze prevalentemente di affido, bimbi, adolescenti, adulti ed anziani che di accoglienza avevano bisogno.

Sono dialoghi piani, molto diretti, in cui le voci della moglie e del marito si rincorrono, precorrendo le domande che il lettore istintivamente porrebbe, e completando le risposte che il lettore attende con crescente curiosità. Inutile dire, che come spesso nella realtà, le voci femminili sono più intense e significative…

Nove mariti e nove mogli ripercorrono la loro vita: vite normalissime di persone qualunque, toccate inaspettatamente da proposte che molti di noi lascerebbero cadere facendo finta di non sentire o rifiuterebbero adducendo scuse tanto ragionevoli quanto banali. “Accogliereste qualcuno in casa vostra per qualche giorno?”.



  PAG. SUCC. >