BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RECENSIONE/ Il mio Principe: soffrire, crescere, sorridere con un figlio autistico

Pubblicazione:

Il mio Principe – soffrire, crescere, sorridere con un figlio autistico  Il mio Principe – soffrire, crescere, sorridere con un figlio autistico

Ecco allora attività come la musicoterapia, l’ippoterapia, il nuoto e perfino la delfinoterapia, alle quali Andrea partecipa grazie innanzi tutto all’impegno della mamma, ma anche all’amore, non melenso ma operativo, delle persone che animano queste attività così come delle persone che nella scuola si dedicano al sostegno dei bambini e dei ragazzi definiti magistralmente da Gina Codovilli “diversamente …amabili”: non sbaglia certo l’autrice a definirli poeticamente “angeli” incontrati sulla sua strada!

In questi cento e più capitoletti, che possiamo assimilare a pagine di diario o meglio ancora a fotografie, non incontriamo soltanto Andrea, chiuso nel suo mondo, ma anche, insieme alle tante persone disponibili ad accettarlo, la sua mamma, che ci rivela con parole semplici l’evolversi in questi ventidue anni del suo modo di pensare a sé stessa, a suo figlio, per il quale passa dal cercare la guarigione ad ogni costo alla capacità di aiutarlo così come è, e a Dio, lei inizialmente “cristiana della domenica”, del Quale arriva a dire: “La tenerezza di Dio si rivela quando il mio bambino mi accarezza il lobo dell’orecchio”.

Se qualcuno non avesse mai incontrato sulla sua strada una persona così “diversamente amabile” come un bambino o un ragazzo autistico, dopo la lettura di questo libro, scritto da una mamma che ha “sofferto, cresciuto e sorriso con un figlio autistico”, sarebbe pronto all’incontro.  

 

Il mio Principe – soffrire, crescere, sorridere,con un figlio autistico

Itaca Editore

12 euro

 

 

(Giuseppe Crippa)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.