BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MEETING/ Boris Pasternak e la “fedeltà all’immortalità” nell’incontro con Sedakova, Parravicini e Dell’Asta

Pubblicazione:

Le lettere di Pasternak (Foto Ansa)  Le lettere di Pasternak (Foto Ansa)

Sulla stessa linea si colloca l’intervento di Adriano Dell’Asta, che pone in evidenza l’avversione di Pasternak verso la distruzione della realtà operata dall’ideologia: infatti, spiega Dell’Asta, l’arte del grande scrittore ci parla della scoperta del reale “nella sua misteriosa e multiforme complessità”. E  “Con il cristianesimo – conclude il ricercatore - quello che di nuovo è entrato nella storia è proprio il fatto che un particolare unico abbia assunto valore universale e abbia salvato la storia. Cristo in Pasternak non si riduce a una morale ma viene riconosciuto come senso delle cose concrete di ogni giorno”. È anzi visto come “un uomo la cui vita e la cui libertà risultavano più reali, più certe e durevoli proprio per il fatto di essergli donate”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.