BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TEMA MEETING/ 2. Bertinotti: non ho una certezza ma non smetto di cercare

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fausto Bertinotti (Foto: IMAGOECONOMICA)  Fausto Bertinotti (Foto: IMAGOECONOMICA)

È la lezione di Agostino. In questa tessitura dell’accettazione dell’incertezza, c’è l’idea della disponibilità della piena certezza solo nella ricongiunzione con Dio, e se posso dire così, solo nel mistero della Croce. Fuori da quella Certezza c’è un’incertezza da accettare come uomini nudi su questa terra. Non è la mia posizione: io opto per l’impegno nel tempo e nello spazio che mi tocca di vivere, indotto e stimolato da queste grandi sollecitazioni che non possono essere negate, se non perdendo troppo. Ma ad esse non sono in grado di dare una risposta.

Esposito dice che il nostro assenso alla verità - la certezza - non è mai un procedimento meccanico, implica sempre la nostra libertà. La certezza «accade» continuamente, proprio come accadono i fatti che chiedono l’assenso della nostra libertà.

Questo è un approccio «processuale» che mi trova molto d’accordo. La certezza, come la verità, sono campi di ricerca che non possono essere espunti in nome o di un pragmatismo ottuso o di un certezza precostituita, dogmatica. La definizione del processo è un buon approccio metodologico, perché da un lato ricomprende la ricerca della verità, e dall’altro gli assegna un processo dialogico di incontro e di scontro in cui non è dato di sapere in partenza se potrai mai arrivare.

Alla fine si dice che il bisogno infinito dell’uomo non può essere colmato da nessuna cosa finita. All’infinito del cuore più rispondere compiutamente solo un Infinito che si rivela e si incarna.

È una formula troppo assolutizzante, che rispetto, ma che non fa per me. Vi vedo un pericolo: un elemento che nega qualsiasi autonomia a questa nostra vicenda umana storica.

Ma le interessa la verità?

Avverto il bisogno di cercare la certezza, e capisco chi dice che è una ricerca senza posa. So di non arrivarci, ma per questo non smetto di cercare.

(Federico Ferraù)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.