BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UK/ La Bbc scopre "Vita e destino" e offre agli inglesi la libertà di Grossman

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Vasilij Grossman (Immagine d'archivio)  Vasilij Grossman (Immagine d'archivio)

Come si è detto, in questo caso è Mark Damazer il cuore dell’evento della Bbc, ma tutta la vicenda della crescita mondiale dell’importanza di Grossman è segnata dalla storia della passione di singoli uomini (l’editore serbo Dimitrijevic, il filosofo francese Levinas, il sacerdote italiano Giussani), dalla passione che questi uomini accendono in altri e dalla gratuità e solidità dei legami che fra essi si creano. Gli ultimi di questa catena sono proprio la regista (Allison Hindell) e gli attori del dramma radiofonico. L’evento oxoniense si è chiuso con la commovente lettura dell’ultima lettera della madre al figlio, uno dei pezzi indimenticabili di Vita e destino, interpretata da Janet Suzman. Alla fine della lettura, il pubblico è rimasto in silenzio per 10 lunghi secondi; nessuno voleva cominciare ad applaudire, un gesto inevitabile eppure così chiaramente sproporzionato alla profondità di Grossman che l’attrice aveva fatto intravedere. La Suzman ha allora fatto un profondo inchino, per permettere al pubblico di applaudire, ma l’inchino era a Grossman e alla sua passione per il vero che fa presagire, da ateo, la presenza di Dio e la possibilità che la vita abbia un esito felice. Un inchino alla verità e alla forza della libertà degli uomini che hanno la forza di dirla.

Se in un momento di profonda crisi come quello attuale un’intera nazione recuperasse una percezione della realtà così vitale e religiosa, una luce di vera speranza si accenderebbe per tutti perché non c’è nulla al mondo che abbia la stessa «forza prodigiosa, limpida di un dialogo sincero, la forza della verità!»



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.