BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IDEE/ Da Agostino a Nietzsche, la tradizione ci parla ancora?

Pubblicazione:

Raffaello, La scuola di Atene (1509-10, particolare. Fonte: Wikipedia)  Raffaello, La scuola di Atene (1509-10, particolare. Fonte: Wikipedia)

Altre relazioni infine verteranno sul significato della ripresa della tradizione all’interno di singole discipline filosofiche. Come, per esempio, del diritto tra tradizione e contingenza nella relazione di mercoledì 24 di Francesco d’Agostino (Università di Roma “Tor Vergata”), di Francesco Orilia   (Università degli Studi di Macerata) con una lezione su “Ontologia, proposizioni e stati di cose”, e Michele Mangini (Università degli Studi di Bari) che analizzerà il tema della tradizione in ambito morale, tra virtù e retorica.

A nomi assai noti si affiancheranno anche quelli di giovani studiosi provenienti da diverse parti del mondo che parteciperanno attivamente ai lavori, tra cui: Giovanni Botta (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Marco Damonte (Università degli Studi di Genova), Hasse Joel Hämäläinen, (University of Edinburgh), Paolo Monti (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Aleksandar Kandić (University of Belgrade), Emanuele Lacca (Università degli Studi di Cagliari), Gennaro Luise (Pontificia Università della Santa Croce, Roma) Cecilia Ricci (Università degli Studi di Perugia), Roberta Sala (Università Vita-Salute San Raffaele), Marco Stango (Università degli Studi di Macerata), Elena Tatievskaya (Universität Augsburg), Maria Silvia Vaccarezza (Università degli Studi di Genova), Paolo Valvo (Università degli Studi della Repubblica di San Marino), Massimo Vittorio (Università degli Studi di Catania).

Da questa sommaria elencazione di alcune tematiche fra le tante sembra evidente che, proprio in un’epoca contraddistinta da enormi mutamenti tecnologici – pensiamo per esempio alla genetica e alle scienze cognitive – il tema della tradizione e della sua ripresa non perde affatto di attualità.

 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.