BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IDEE/ Sedakova: il "trauma sovietico" ha molto da insegnare all'Italia della crisi

Pubblicazione:

InfoPhoto  InfoPhoto

La novità di ciò che c’era di realmente nuovo nel movimento della «nuova intelligencija», è stata sepolta sotto questo interminabile scandalo. E la novità, come ho detto, consisteva nella rivendicazione dell’umanità e della norma come fondamento della convivenza umana, contro la criminalità e i suoi boss. Nelle azioni odierne di protesta si stanno radicalizzando sempre di più le «sinistre», i «rossi», gli «anticlericali», con i quali la maggioranza della «nuova intelligencija» non può identificarsi. Negli interventi del potere, nelle sue iniziative legislative emerge sempre più distintamente il tentativo di restaurare il neostalinismo e di isolare il Paese dal mondo. La Chiesa finisce per trovarsi, di fatto, in una situazione di guerra civile con i «liberali», la cui «icona» viene oggi identificata nelle Pussy.

Che cos’è successo, dunque: è stato un altro breve disgelo, oppure l’inizio di un lungo e serio rinnovamento della società? A questo oggi non mi arrischio a rispondere.

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
28/10/2012 - Bisogna sempre porsi delle domande (Mariano Belli)

Cara Olga, non vivo in Russia e giudico da fuori....ma ad avercelo noi un Presidente come il vostro che fa gli interessi della nazione e quindi del suo popolo! Non credo che il popolo russo, nella sua lunga storia, sia mai stato così bene come in questi ultimi anni... i nostri politici qui sono tutti asserviti al potere bancario, e stanno portando la gente alla rovina... Attenzione, che il vostro Paese fa molto gola agli americani, e sappiamo quali metodi usino (le "primavere" arabe sono state ideate e alimentate proprio dagli Usa....) : io non credo che i vertici di questo movimento di opposizione abbiano davvero a cuore gli interessi della Russia. La domanda da farsi è: chi c'è dietro?