BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TOLKIEN/ Gulisano: "La caduta di Artù"? Usciranno altri manoscritti inediti

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Dal film Lo Hobbit (InfoPhoto)  Dal film Lo Hobbit (InfoPhoto)

E' inevitabile cioè che un classico della letteratura diventi anche una versione cinematografica. In questo senso Cristopher ha una visione elitaria della cultura ma il cinema ha rappresentato anche grandi opere come Shakespeare, non si vede perché non debba accadere con Il Signore degli Anelli, tenuto conto che è un libro tra i più letti al mondo. Una visione elitaria che comunque non è l'unica in famiglia, la sorella ancora vivente Priscilla ha avuto parole di apprezzamento per il film.


E lei cosa ne pensa?

 

Io credo che il film, sia la prima trilogia sia quella dello Hobbit che sta per uscire, abbia sostanzialmente rispettato i contenuti e la bellezza di quello che c'è nel libro. Regista e sceneggiatori sono dei cultori di Tolkien, e hanno fatto i film con grande rispetto e grandissima passione.

 

Dobbiamo aspettarci altre pubblicazioni inedite in futuro?

 

In realtà Tolkien ha scritto moltissimo e pubblicato poco. In Inghilterra ad esempio, recentemente, sono usciti nove volumi della Storia della terra di mezzo che sono in gran parte bozze e frammenti. Tolkien aveva iniziato molti libri tra cui anche uno di fantascienza mai finito. Evidentemente portarli a una versione editabile non è facile e ovviamente questo è un compito che si è riservato Cristopher. Già negli anni scorsi portò a editori degli inediti anche se erano conosciuti, già presenti nel Simarillion. Dovremo assistere nei prossimi anni, perdurando per fortuna l'interesse per Tolkien, al riaffiorare periodico di queste opere che in realtà non vanno pensati come manoscritti usciti da un baule ma come una produzione esistente e anche nota agli studiosi ma che va dotata di una forma editabile. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.