BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DIBATTITO/ Perché il centrosinistra è incapace di fare i conti con la storia del Pci?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Lo spettro dell'Urss (InfoPhoto)  Lo spettro dell'Urss (InfoPhoto)

Una rimozione storica intellettualmente non più sostenibile, di cui ancora oggi si avverte il peso ingombrante e che, in definitiva, finisce per limitare l’agire politico dello stesso centrosinistra. Il quale viene fondatamente percepito, da una larga fetta dell’elettorato italiano, soltanto come il vecchio Pci rimodulato in un nuovo contenitore politico, di cui però si conservano le antiche strutture (le sedi locali di partito, le feste dell’Unità, gli Istituti Gramsci), il radicamento sociale (l’Italia centrale) e soprattutto gli uomini (Bersani e Vendola). Non avendo fatto i conti col proprio passato, il centrosinistra attuale incontra un deficit di percezione pubblica estremamente importante che ne limita non solo l’acquisizione del consenso, ma anche la credibilità politica nazionale ed internazionale. Ed è da questo nodo irrisolto, da questa ambiguità culturale di fondo, e non certo da immaginari complotti reazionari, che nascono, eventualmente, le sue difficoltà.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
31/12/2012 - commento (francesco taddei)

Consiglio a tutti di leggere le pagine di Pansa sulla resistenza rossa e del loro progetto di prendere il potere con la forza, arginato dal fatto che l'Italia fu inserita nel patto atlantico. la visione comunista (e con alcune frange della rappresentanza cattolica) della società è alla base dello statalismo-egualitarismo moderno, che ingessa tutto.