BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FESTA DELLA REPUBBLICA/ Lo storico: ecco perché il 2 giugno l’Italia scelse di voltare pagina

Pubblicazione:

La prima pagina del Corriere con i risultati del referendum  La prima pagina del Corriere con i risultati del referendum

La cultura politica dei cattolici giocò un ruolo determinante sia nel passaggio alla Repubblica sia nell’elaborazione della nuova Costituzione. Il senso della nostra stessa convivenza civile nasce dal patto che le grandi culture politiche e le grandi forze popolari che si erano opposte al Fascismo hanno ritenuto di dover stringere per dare una nuova base alla vita civile e democratica, che mette al centro i diritti della persona, il pluralismo sociale e la solidarietà. I risultati stessi delle elezioni per l’Assemblea costituente, con la grande affermazione della Democrazia cristiana, ma anche del Partito socialista e del Partito comunista, premiarono quanti rappresentavano dei punti di riferimento per una parte importante anche numericamente del popolo italiano. Bisognava riprendere la vita politica su nuove basi e così avvenne.

Queste nuove basi istituzionali si rivelarono adeguate nel tempo?

Certamente sì, sarebbe antistorico negarlo. E’ sotto gli occhi di tutti il grande sviluppo che il Paese ha conosciuto, la partecipazione politica che l’ha sostenuto e il fondamento democratico che non è mai stato messo in discussione.

 

(Pietro Vernizzi)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.