BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Introvigne: fischi al Papa, applausi al Dalai Lama? Se i terremotati conoscessero il buddismo...

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

Molti di quelli che applaudono il Dalai Lama non sanno chi sia, non sanno che non è il papa del buddismo, ma di una corrente che vive un momento di transizione in cui da una parte ci sono spinte moderniste che presentano il buddismo come una religione secolarizzata, quasi la religione del quotidiano La Repubblica. Tuttavia, per non perdere il contatto con la base dei tibetani, si parla ancora di spiriti e credenze ambigue che, se lo sapessero, quelli che lo applaudono in Emilia troverebbero quantomeno bizzarro.

 

In conclusione cosa possiamo ancora dire?

 

Detto questo, bisogna anche seguire il magistero della Chiesa, il quale ci dice che non dobbiamo soffermarci in un atteggiamento polemico con le altre religioni, ma dobbiamo dialogare con esse. Se leggiamo il Catechismo della Chiesa cattolica vediamo che dice che in tutte le religioni è presente la ricerca di Dio, perché è all'opera la ragione la quale, sia pure con difficoltà, è in grado di scoprire molte verità. Il catechismo ci dice anche, però, di accostarsi con cautela a queste religioni non cristiane  o precristiane, perché in questo sforzo di avvicinamento può anche darsi si nascondano suggestioni del demonio. E non sto citando fonti medievali, ma una espressione nel catechismo vigente pubblicato nel 1992.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.