BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STEVE JOBS/ Il feticcio di una religione laica

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

A volte la realtà colpisce duramente, ma è proprio allora che si vede quale sia la vera natura dell’uomo, e da cosa dipenda: se dipende dalle proprie ed esclusive capacità, se - ancor peggio - dipende da un qualche santone (o da un qualche potere) con il compito di alleggerire apparentemente le circostanze della vita, o se dipende da quel desiderio infinito di bellezza, di bontà e di verità di cui è fatto il cuore dell’uomo. 

Questo è il motivo per cui a nessuno, neanche a Steve Jobs, ha mai interessato vivere la vita di altri, né la parabola del fondatore della Apple potrà interessare se non a partire da se stessi e dalle proprie circostanze seguendo, come Jobs stesso disse nel famoso discorso all’Università di Stanford il 12 giugno 2005, “il proprio cuore e le proprie intuizioni. Loro sanno, in qualche modo, quello che già siamo e quello che vogliamo diventare”.

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.