BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Cosa nasconde il tedesco del professor Ratzinger?

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Benedetto XVI (Infophoto)  Benedetto XVI (Infophoto)

Su sei interrogativi, formulati per definire in modo evidente i passaggi centrali del discorso, cinque sono costituiti da almeno due domande (che diventano quattro in uno degli ultimi paragrafi) e solo uno è costituito da una singola domanda: questa però non è altro che la sintesi delle domande formulate nel paragrafo precedente! Si incontra così un’altra delle affascinanti caratteristiche del linguaggio “ratzingeriano”: da vero maestro, intento solo a portare il discente a comprendere pienamente, Ratzinger non ha paura di riprendere lo stesso termine nelle frasi successive.

Numerose sono le ripetizioni di uno stesso termine in forme più o meno simili, cosa che chiunque cercherebbe di evitare, scovando chissà quali altri termini fra ostici o incomprensibili neologismi, pur di evitare l’onta di una ripetizione. Nel capitolo dedicato alle parabole nel già citato testo Jesus von Nazareth, ad esempio, Ratzinger ripete l’avverbio von innen her (letteralmente “dal di dentro”) per tre volte in poche righe, cosa che il traduttore italiano non osa fare. L’importanza della tripla ripetizione dello stesso avverbio, invece, si coglie nella funzione che esso deve avere per l’autore. Nel passaggio in cui esso compare il messaggio sembra infatti divenire un chiaro e fermo invito al lettore a prendere coscienza “dall’intimo del proprio animo” della validità della tesi proposta. Tale invito – inteso come libera risposta personale – diviene nel lettore “compito”, ovvero responsabilità di verificare in prima persona la promessa, in questo caso l’auspicata immedesimazione con il protagonista della parabola, valutando e sperimentando personalmente quanto descritto.

Per nulla difficile risulta pertanto la lettura dei testi di Josef Ratzinger nella loro lingua originale, esempio del miglior tedesco degli ultimi tempi. Non altrettanto semplice, invece, risulta sottrarsi all’immedesimazione, nella quale l’uomo Ratzinger, che in tali testi sempre si palesa, desidera coinvolgerci. La sfida resta sempre aperta con lui, ma coloro che la colgono imparano molto e molto hanno sempre da scoprire.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.