BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ 1. Da Torino al miracolo di Chiara, la vita non delude

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

InfoPhoto  InfoPhoto

Le musiche di Crosby Sting Nash & Young fanno da colonna sonora agli amori della giovinezza, e On the border di Al Stewart all’amore che sarebbe durato per sempre, forse proprio perché così faticoso, e dunque serio. “Nessuno ha mai detto che è facile, dedicarsi la vita. Si impara ad amare così, quando chi hai accanto non è quel che vuoi, non come tu vuoi. Ma è per te, ne sei certo. Sapeva che c’era una promessa”.

E poi le voci di Eliot e di Tolkien e di Chesterton e di tanti altri, tutte a far da coro a un libro che è un inno alla vita. Perché – si può dire, non è un giallo di cui non si possa rivelare il finale – la predizione che non avrebbe potuto avere figli non era destinata ad avverarsi. La promessa di vita, la promessa di bene – “sarà bella la vita”, appunto – è stata più forte. E alla fine nasce Chiara. Figlia di Lei e dell’uomo della sua vita, naturalmente. Ma anche di Francesco, di Assisi, di Dante – è sotto l’insegna di un verso del grande fiorentino, "Non dica Ascesi, ché direbbe corto", che si narra il miracolo –, di don Franco, di tutti quelli che hanno contribuito a tener viva la speranza.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.