BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPA/ Josef Seifert: Lumen fidei, Francesco contro Pelagio

Pubblicazione:

Rembrandt, Ritorno del figliol prodigo (1666) (Immagine d'archivio)  Rembrandt, Ritorno del figliol prodigo (1666) (Immagine d'archivio)

Un altro esempio consisterebbe nel salvare la filosofia dall'impegnarsi solo in speculazioni storiche o vuotamente linguistiche, logiche, o sulla teoria dei giochi, invece di affrontare temi che sono di centrale importanza per la fede, come la libertà o le prove dell'esistenza di Dio. Un senso importante di "filosofia cristiana" riguarda una filosofia e una fenomenologia delle virtù specificamente cristiane, come la fede, la speranza e la carità, o una filosofia e una fenomenologia della forma specificamente cristiana di fenomeni più ampiamente religiosi come il sacrificio, la redenzione, etc. Se accettiamo il fatto che queste non sono mere conseguenze della legge divina positiva o regole della Chiesa, ma che invece posseggono essenze necessarie e intelligibili, accessibili alla ragione filosofica, c'è una filosofia e una fenomenologia su temi specificamente cristiani che può essere chiamata etica cristiana, filosofia cristiana della religione, etc. Per questo sarebbe massimamente auspicabile che si sviluppasse una riflessione critica in questa direzione.

(Gian Paolo Terravecchia)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.