BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ALFIERI/ Si può sfidare il potere senza avere un padre?

Infophoto Infophoto

È, per l'Alfieri, la morte, la sola possibilità di liberazione dalle catene cui il potere tiene legati: "Oh ferro!... / Te caldo ancora d'innocente sangue, / liberator te scelgo". Il tragico cui l'uomo è costretto è l'impossibilità di vivere un'esistenza libera, in un mondo dove la libertà coincide con la disobbedienza al sistema tirannico, e dunque con la propria morte. Servirebbe un padre: se è vero che la sottomissione ai meccanismi del potere, o l'inevitabile fuga da essi nell'abisso del suicidio, deriva dalla condizione di orfanità nella quale veniamo gettati, dall'assenza di pietà in chi decide della nostra libertà. 

© Riproduzione Riservata.