BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ I "Rispettabili" della mafia, ecco chi li aiuta (e non lo sa)

Pubblicazione:

L'arresto di Bernardo Provenzano (Infophoto)  L'arresto di Bernardo Provenzano (Infophoto)

"C'è un bisogno insopprimibile di mafia nella società siciliana" e non solo in quella: ormai la mafia esula dal suo meridione, attecchisce là dove l'uomo è "privato della famiglia, abbandonato dalle istituzioni sociali e politiche, deluso dagli uomini di Chiesa". 

Si può ancora fare qualcosa e in che direzione? Confische dei beni, che bruciano più della galera, assegnazioni intelligenti e rapide di soldi e terreni e case sottratte alla criminalità, destinandole senza labirinti burocratici a associazioni garantite. Sostenere a tal fine l'Agenzia Nazionale e le organizzazioni antiracket, ripetere da ogni cattedra, da ogni altare le parole toccanti e forti di Giovanni Paolo II, di Francesco, le testimonianze dei martiri civili e religiosi, intensificare l'educazione attraverso le scuole, le palestre, le parrocchie, perché "Quando qualcuno prova a scendere in campo e giocare dalla parte giusta i risultati arrivano".

Alfredo Mantovano, Domenico Airoma, "IRrispettabili. Il consenso sociale alle mafie", Rubbettino, 2013, pp. 156

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
01/12/2013 - Ci si stupisce? (luciano dario lupano)

Mi ricordo anni fa che un somaro, con tutto il rispetto per il nobile animale, Padre Costituente e allora Presidente di "non so cosa" ando', a spese nostre come sempre, nella bella Calabria e si commosse ipocritamente inneggiando al rispetto delle Istituzioni! QUALI???!!! Mi vien da sorridere quando commissariano qualche Amministrazione per infiltrazioni mafiose! Ma dove vivono? Chi vogliono prendere in giro? Tanta povera gente in certe realta' ottiene risposte e considerazione soltanto e unicamente da certe Organizzazioni, purtroppo e bisogna prenderne atto perchè non ci sono alternative! E questa non è Cronaca bensi' Storia!