BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ La grande occasione perduta della sinistra italiana

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Massimo D'Alema (InfoPhoto)  Massimo D'Alema (InfoPhoto)

Alla fine, dal libro di Peppino Caldarola e Emanuele Macaluso esce una lezione per il futuro attraverso una rilettura attenta degli errori fatti. C’è finalmente un esame critico della storia della sinistra in questi anni che ci separano dalla grande crisi della Prima Repubblica. Se c’è una preoccupazione che veramente assilla Macaluso è quella “tabula rasa” fatta dal 1992 in Italia nei confronti della tradizione delle grandi forze politiche che hanno costruito la democrazia in Italia.

È questo, secondo Macaluso, il motivo principale dell’inadeguatezza attuale delle classi dirigenti italiane. Con grande coraggio, un uomo di sinistra affonda il bisturi proprio sulle pseudocertezze che hanno animato l’attività e l’iniziativa politica degli eredi, loro malgrado, del Pci.

Questa classe dirigente post-Muro di Berlino, trovatasi a un nuovo appuntamento con la storia, dimostra di non essere all’altezza di governare un Paese. È una coraggiosa denuncia contro la sinistra fatta da un uomo di sinistra, che rivendica la sua appartenenza a una sinistra che, come ideale e progetto, esiste sempre.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.