BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EDUCAZIONE/ Come si "aiuta" la capacità di giudicare?

Pubblicazione:

InfoPhoto  InfoPhoto

La lettura è vissuta come un momento “teorico”, non “pratico” perché non esige attività fisica e in essa non vi è spontaneità, ma riflessione, controllo, ordine, razionalità. Spaziante continua: “Chi ascolta rock sa che in quel mondo è per la prima volta padrone di un territorio. Non ci sono professori, non ci sono migliaia di libri da leggere, la cultura e la politica da capire”. Del resto, “il pop riesce a sfondare, in Italia come altrove, nonostante la barriera linguistica dell’inglese. Il motivo risiede probabilmente nel fatto che il senso della parola è l’ultima cosa che si coglie”. 

Cadute le differenze basate sul giudizio estetico, il pop ha conquistato ogni spazio dell’esperienza quotidiana. Un documento scritto è “vissuto” come il testo di una canzone. Immersi in questo – tutto sommato piacevole – brodino di coltura, la mente non è più abituata a eseguire procedimenti che richiedono forza astrattiva. La civiltà dell’immagine ha cambiato la percezione della realtà; le cose si sono ridotte all’immagine della loro manifestazione di superficie. La crisi della lettura è un aspetto della crisi della ragione. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.