BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

DICKENS/ 1. In un episodio del giovane Charles il segreto dell'educazione

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Charles Dickens (1812-1870) (Immagine d'archivio)  Charles Dickens (1812-1870) (Immagine d'archivio)

Il trauma di essere stato tolto dalla scuola e da una vita rispettabile e felice per un duro lavoro, vergogna sociale e isolamento lo marcarono per il resto della vita e gli conferirono un senso di cameratismo con i bambini oppressi. 

Un giorno si ammalò. Un altro bambino, Fargin, che spesso lo aveva preso in giro, gli fece un letto su di un sacco, fece il lavoro al posto suo, e poi cercò di accompagnarlo a casa. Ma Dickens non voleva essere riportato a casa, temendo che Fagin vedesse che i suoi genitori vivevano in una prigione, così continuò ad andare avanti barcollando per ore, sperando che Fagin cedesse. Alla fine, Dickens finse che una casa qualunque fosse la sua e bussò lì. Era quello l'unico modo per liberarsi del suo gentile protettore e mantenere il segreto della sua vergogna. Così anche e in maniera speciale tra i poveri, Dickens trovò gentilezza e un'umanità vera. Quella sera il suo orgoglio gli impedì di riconoscere che il piccolo Fagin gli stava offrendo una vera casa. 

Così i suoi romanzi descrivono sia le forze esterne che mettono in pericolo un'umanità prospera ma allo stesso tempo la virtù e il sentimento umano che vi si oppone e li trascende. E le trovò entrambe nella fabbrica di lucido da scarpe quando aveva dodici anni.  E quello che è veramente sorprendente nelle opere di Dickens è che lui è emerso da questi tempi drammatici con un grande ottimismo e speranza e gioia nella vita. 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.