BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Tutankhamon/ L'autopsia virtuale: il faraone era il frutto di un incesto

Una autopsia virtuale effettuata da studiosi e mostrata in un documentario della Bbc rivela il vero volto del faraone Tutankhamon, ecco di cosa si tratta

Immagine dalla televisione inglese Immagine dalla televisione inglese

E' la scoperta archeologica relativa all'antico Egitto più importante di sempre, quella della tomba del faraone Tutankhamon. La scoperta avvenne nel 1922 e diversamente da quasi tutte le altre tombe del genere, era rimasta inviolata per millenni tanto da contenere tutti i tesori del faraone. Conteneva anche ovviamente la mummia, la cui maschera ritrae un giovane di bell'aspetto, quasi femmineo. La leggenda sul giovane faraone bello e dai tratti divini ha nutrito la storia di questi decenni. Adesso invece usando modernissime tecniche al computer, si viene a sapere come mostrato da un documentario tv della Bbc un'altra verità. Studiosi infatti hanno effettuato una autopsia virtuale dai resti del faraone. Quello che ne viene fuori è un giovane dall'aspetto fisico segnato da gravi problemi: denti all'infuori, fianchi da donna, un piede storto (il piede equino-varo-supinato) che lo obbligava a camminare con il bastone (nella sua tomba ne sono stati trovati 130) e soffriva del morbo di Köhler, che limita l’afflusso di sangue agli arti. Ma non solo: secondo gli autori dell'autopsia il faraone bambino morto a 19 anni di età, come venne definito, era frutto di un incesto, nato da un fratello e da una sorella. Proprio essere nato da un incesto avrebbe provocato i suoi scompensi fisici e la morte in giovanissima età e non cadendo da una biga dove per via del difetto al piede non riusciva neanche a salire. 

© Riproduzione Riservata.