BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ "Mòstrati Madre": Lourdes e il nostro grido di uomini

Pubblicazione:

Il santuario di Luordes (Infophoto)  Il santuario di Luordes (Infophoto)

Se, invece, il Barone de R.N. nell'ottobre 1903 invoca: "O N.D.dL. je vous confie les interets spirituels et temporels de mes enfants", "Vi affido gli interessi spirituali e materiali dei miei figli", facendo mostra di essere culturalmente in linea con le correnti del pensiero "moderno" infetto dal positivismo imperante, per cui il corpo è cosa ben distinta dall'anima, rimane pur vero che il suo bisogno di vedere felici i figli non gli impedisce di mettersi nelle mani di Maria. 

In compenso, la stragrande maggioranza dei genitori (soprattutto madri) che qui si esprimono, il figlio o la figlia li offrono drammaticamente e univocamente come un "tutto" unitario. Ne vado ad elencare alcuni. Di quelli trascritti quella domenica pomeriggio. Ma avrei voluto copiarmeli tutti, non si finisce apprezzare il cuore di chi ama e si preoccupa per un figlio.

"A NDL réconaissance sincère pour la guérison de notre fils chéri" (A Nostra Signora di Lourdes riconoscenza sincera per la guarigione del nostro caro figlio) (anonimo e senza data). "Réconaissance à NDL pour m'avoir conservée ma fille" (Riconoscenza per avermi conservato mia figlia) (anonimo e senza data). "Réconaissance à Marie Immaculée pour la guérison d'un enfant" (Riconoscenza all'Immacolata per la guarigione di un bambino). E.V.Melin Martinique. Juillet 1886

Qui, una nonna per la sua nipotina: "Réconaissance à Marie pour la guérison de ma petite fille Jeanne. Rouen 5 Juillet 1882".Una donna semplice e semplicemente certa che Maria capisca la sintesi. "Réconaissance d'une mère" (Il grazie di una madre) (senza bisogno né di firmarsi né di altrimenti identificarsi). Una versione di sapore biblico: "Jesus, Maria et Joseph qui habitare fecit sterilem in domo, matrem filiorum laetantem (anonimo e senza data).

Un paio di storie, forse partite come un vero e proprio racconto di De Maupassant, e conclusesi  diversamente, grazie all'intercessione di Maria: "Réconaissance pour m'avoir conservée ma fille" (anonimo). E stavolta la voce vibrante nel duro marmo  è quella di un padre: "Merci o ma Mère de nous l'avoir ramenée et de l'avoir assistée à la dernière heure. Un père. Nantes 28-8-1878"

Ci sono due sposi, i conti F. de T. che, puntualissimi ad ogni creatura che il Cielo manda, vanno da Maria a porgere il loro grazie. Forse saranno tornati altre volte e per altri bebè: io li ho trovati queste due volte, per caso, non potendo fare a meno, mentre ne copiavo uno, di esser certa di averne letto da qualche altra parte anche un altro. E così è stato: li ho rimessi — nel mio bloc notes — vicini. Intanto, lì nel corridoio, tra una nascita  e l'altra, si era frapposta qualche altra  dozzina di ex-voto. Ma così, ho potuto godere dell'evolversi di una storia: "O NDL merci de nous avoir donné notre petit Paul. Comblez le toujours de vos bénedictions". Era il 6 marzo del 1904. Passa un po' di tempo: è il 28 marzo del 1906, la famiglia si allarga e torna a Lourdes: "O NDL merci de nous avoir donné notre petit Lionel. Comblez le toujours de vos bénediction".



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >