BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Saffo e il nuovo "Carme dei fratelli": senza dèi non si può vivere

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Rispetto al testo diffuso da Dirk Obbink, accetto la correzione aérrē (proposta da Franco Ferrari) al posto di aérgē al v. 17, e correggo epárōgon in epárōgos al v. 14. Chi sia l'interlocutore a cui "Saffo" si rivolge col "tu" all'inizio del frammento, è impossibile stabilire (ma lo si sarà detto nella prima strofa, non pervenuta); d'altra parte è normale per il poeta arcaico intonare il proprio canto con un'apostrofe in seconda persona: l'opposizione tra questo "tu" incipitario e l' "io" del canto riassume i due poli della comunicazione poetica, cioè il poeta e il suo uditorio.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.