BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GARCIA MARQUEZ/ Il segreto di rendere "mistica" la normalità della vita

Pubblicazione:

Gabriel García Márquez (1927-2014) (Immagine d'archivio)  Gabriel García Márquez (1927-2014) (Immagine d'archivio)

Colombiano, figlio di un impiegato delle poste che a malapena riusciva a supportare moglie e 12 figli (di cui Marquez era il maggiore), ha vissuto una parte importante della sua esistenza nella casa dei nonni paterni con tutta la famiglia. Qui è stato suggestionato dall'atmosfera e dalle credenze soprattutto da parte della nonna. A quei tempi non avrebbe mai immaginato che la fatica da giovane giornalista inviso al regime un giorno sarebbe stata ampiamente ripagata da fama e agiatezza.

Ammiratore di Melville, Faulkner, Proust, Kafka cercò sempre di non imitarli ma di trarne una lezione. Umile nella scrittura come alcuni dei suoi personaggi, ogni volta che finiva un libro se ne distaccava. Doveva mettere della distanza per tornare a scrivere, aspettare e ritrovare un modo nuovo. Doveva ricominciare come fosse la prima volta, riprendere a imparare a scrivere per sentirne il calore. Forse è per questo che ha descritto così efficacemente la normalità della vita rendendola mistica.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.