BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

GIOVANNI XXIII/ Così il nuovo santo ha sconfitto i suoi nemici

Giovanni XXIII (1958-1963) (Immagine d'archivio) Giovanni XXIII (1958-1963) (Immagine d'archivio)

E questo è avvenuto perché lui «si era lasciato pacificare dallo Spirito Santo», in una «obbedienza evangelica» che è «la radice della sua santità». Così la dinamica della canonizzazione pro gratia ricostruita con rigore da Falasca trova risonanze sorprendenti nella temperie ecclesiale presente, dove il popolo di Dio e gli uomini di buona volontà sembrano vibrare di rinnovata riconoscenza davanti all'attuale successore di Pietro. 

A prenderla male c'è solo qualche operatore culturale narcisista, avvezzo ad auto-promuoversi applicando anche al nome di Giovanni XXIII stereotipi ideologici ormai esausti. E che ora tradisce stizza. Forse perché Papa Francesco ha osato canonizzare Papa Roncalli senza prima chiedere il suo nihil obstat, il suo permesso. 

© Riproduzione Riservata.