BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IRLANDA/ Quando la fede va in guerra: Brian Boru e la battaglia di Clontarf

Pubblicazione:

Irlanda (Infophoto)  Irlanda (Infophoto)

I lunghi anni di conflitto avevano reso esperti gli irlandesi sulle tecniche di combattimento dei Vichinghi, e i guerrieri gaelici si erano inoltre dotati di armi più pesanti, in grado di competere con le corazze nemiche. Lo scontro a Clontarf fu durissimo, e i norvegesi subirono una clamorosa disfatta. Re Brian, tuttavia, non potè assaporare il suo definitivo trionfo: venne infatti mortalmente ferito nel corso del combattimento. 

Il re era caduto, ma la guerra era vinta, e mentre le navi vichinghe lasciavano per sempre le coste di Erin il sogno del grande sovrano, l'imperatore degli irlandesi, di una Irlanda libera e riunificata, poteva dirsi finalmente realizzato. Un successo che sarebbe durato meno di due secoli, fino al giorno in cui cavalieri normanni (quindi con origini vichinghe) in nome del Re d'Inghilterra non giunsero a conquistare l'isola, e vi sarebbero rimasti per oltre settecento anni. Ma questa, come si suol dire, è un'altra storia. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.