BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Il "miracolo quotidiano" del cattolico Séamus Heaney

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Séamus Heaney (1939-2013) (Immagine d'archivio)  Séamus Heaney (1939-2013) (Immagine d'archivio)

The cold smell of potato mould, the squelch and slap
Of soggy peat, the curt cuts of an edge
Through living roots awaken in my head.
But I've no spade to follow men like them.
Between my finger and my thumb
The squat pen rests.
I'll dig with it.

Il freddo odore di terriccio di patata, lo schizzo e il tonfo
di torba inzuppata, gli squarci bruschi di una lama
che attraversa radici vive si risvegliano nella mia mente.
Ma io non possiedo vanga per seguire uomini come quelli.
Tra pollice e indice sta
la penna massiccia.
Io scaverò con quella.
(da: Digging, in "Death of a Naturalist")

Seamus Heaney è stato uno dei poeti più acclamati dell'età contemporanea, sia dalla critica sia dal pubblico, in grado di rimanere al di sopra dell'appartenenza politica o del credo religioso, pur avendo le proprie posizioni.

Primo di nove figli, nato nel 1939 in una famiglia cattolica dell'Irlanda del Nord, è riuscito nella difficile impresa di astenersi da uno schieramento della sua opera grazie al fatto di racchiudere nella sua persona, per nascita, le due componenti culturali del paese, quella cattolica e quella protestante. Da un lato il ramo paterno, dedito all'allevamento di bestiame tipico della discendenza gaelica, dall'altro il ramo materno, impegnato nella lavorazione industriale del lino, più ancorato all'humus sociale protestante.

Dopo aver completato la sua educazione a Derry, Heaney si trasferisce a Belfast per gli studi universitari. Qui subisce la fascinazione della poesia attraverso la frequentazione di Ted Hughes, che lo influenza con la sua lirica ispirata alle origini e alla natura, descritta con un linguaggio semplice ed essenziale. In un'intervista rilasciata alla Bbc anni dopo, Heaney ammette che la lettura di Lupercal di Hughes gli aveva fatto improvvisamente vedere la poesia come parte fondamentale della sua vita.

Dopo la laurea in Letteratura inizia a scrivere e pubblicare grazie all'appoggio e all'incoraggiamento dello scrittore Michael McLaverty. La prima raccolta, Death of a Naturalist (1966), gli vale diversi premi e riconoscimenti. La sua carriera di poeta ha inizio.



  PAG. SUCC. >