BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ARTE/ Atelier dell'Errore, quei bambini poco "normali" che ci insegnano il vero

Un disegno in mostra all'Atelier dell'Errore (Immagine d'archivio) Un disegno in mostra all'Atelier dell'Errore (Immagine d'archivio)

Il disegno diventa una breccia. E attraversa questa breccia nascono creature straordinarie e fantastiche, animali mai visti che come dice Santiago Mora «contrariamente all'aspetto spesso feroce ed aggressivo si fanno docili e con infinita pazienza portano sulle loro spalle molte proiezioni delle problematicità di questi ragazzini, portandole lontano, almeno per un po', con grande sollievo, di tutti noi».

L'eccezionalità dell'Atelier dell'Errore è anche testimoniata da un riconoscimento recentissimo: una delle allieve, Giulia Zini, 15 anni, è entrata nella terna finale del premio più importante che in Europa venga assegnato per l'"outsider art". È l'Euward, organizzato a Monaco ogni quattro anni dall'Heilpädagogisches Centrum Augustinum. Chi volesse conoscere questa straordinaria ragazzina, può farlo a Casa Testori a Novate Milanese, dove un suo disegno è esposto nell'ambito della mostra Giorni Felici, e dove l'Atelier si presenta al pubblico con un incontro oggi alle ore 16.


Qui il link http://giornifelici.casatestori.it/post/88654481360/atelier-dellerrore-si-racconta

© Riproduzione Riservata.