BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PASOLINI/ Qual è il vero "miracolo" del Vangelo secondo Matteo?

Pubblicazione:

Pier Paolo Pasolini alla cinepresa (Immagine d'archivio)  Pier Paolo Pasolini alla cinepresa (Immagine d'archivio)

Ci sarebbe da raccontare la vicenda della ricerca dell'attore per la parte di Gesù, altra vicenda avventurosa e casuale in cui alla fine Pasolini ebbe ragione delle resistenze di Enrique Irazoqui, ragazzo anarchico incontrato per Roma mentre cercava sostegno per il sindacato catalano tra gli intellettuali italiani "impegnati". Venne a bussare anche alla sua porta e appena lo vide Pasolini non ebbe dubbi: quello era il Gesù che stava da tempo cercando. 

Personalmente ho a cuore un'altra immagine: è una foto di scena mentre si sta girando l'episodio della Fuga in Egitto. Si vede Pasolini e sullo sfondo la famiglia con l'asinello che sta venendo incontro alla macchina da presa. Mi ha sempre colpito in quella foto lo sguardo di Pasolini, che non era quello del regista attento a sorvegliare che tutto avvenisse come prescritto dal copione, ma che era piuttosto quello dell'uomo stupito per quanto stava ri-accadendo davanti a lui. La differenza è sostanziale. E in quella differenza sta la grandezza del Vangelo secondo Matteo. Che è un film, ma che è tutto vero. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.