BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cultura

PAPA/ Impresa e lavoro, il "conflitto" che non piace a Francesco

InfophotoInfophoto

Infine, contrariamente agli schemi narrativi di maggior successo in tema di lavoro, il "noi" di Francesco non ha uno scopo prevalentemente conflittuale: non esclude se non chi non è in grado di assumere una visione ulteriore dell'economia e del destino collettivo di essa. Non è un "noi" compaginato per il contrappunto con un "voi", ma assegna piuttosto una responsabilità diretta a tutti, senza distinguere in questo tra lavoratori e imprenditori. Perché solo se "ciascuno farà la propria parte [...] si potrà uscire dalla palude di una stagione economica e lavorativa faticosa e difficile" (Omelia a Santa Marta del primo maggio 2013). 

È in altre parole quel "patto" ultimamente sollecitato, che esprime una visione collaborativa e partecipativa. Una prospettiva di cambiamento anch'essa quasi completamente estranea al racconto mediatico, che, ormai prevalentemente redazionale e dimentico dell'importanza della mediazione giornalistica, trova sempre meno occasioni per realizzare la "buona prossimità".

© Riproduzione Riservata.