BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GUARESCHI/ La figlia Carlotta: "Quando il mio babbo mi fece bigiare la scuola"

Pubblicazione:

Giovannino Guareschi (1908-1968) (immagine d'archivio)  Giovannino Guareschi (1908-1968) (immagine d'archivio)

«Il nostro Mondo piccolo - spiega Alberto parlando della Bassa padana - è una periferia dell'anima, e non è poi così "piccolo" come sembra. Le cose che mio padre ha descritto sono cose che poi si ritrovano dappertutto. È un senso universale».

Oggi come sei anni fa, fratello e sorella si commuovono ancora di fronte all'interesse e all'entusiasmo di persone di ogni età per i personaggi creati dalla fantasia del loro papà. «Nostro padre nei suoi libri sa parlare a strati - afferma Carlotta con orgoglio –. A mano a mano che si cresce, ci si accorge di entrare sempre più in profondità. Sembra di scoprire ogni volta qualcosa di nuovo ma, in realtà, sei tu che cambi».

 

Lorenzo Accorsi



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
30/08/2014 - I personaggi e le persone (luisella martin)

Vorrei far sapere ai figli di Guareschi che il loro papà, scrivendo e descrivendo fatti e personaggi, ha espresso il suo amore verso la vita, la natura, le persone. E' come se avesse dipinto un quadro i cui colori trasmettono le emozioni, o avesse composto una musica:dai suoi scritti emerge la sua personalità come un dono d'amore per i lettori di ieri, oggi e domani.