BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ La sconfitta della mafia 2.0? Comincia da ciò che "inferno non è"

Pubblicazione:

Catania (Immagine dal web)  Catania (Immagine dal web)

Per effetto di questo impegno nel quartiere si è consolidata da diversi anni un'iniziativa gratuita che permette a un centinaio di ragazzi in difficoltà di essere stabilmente seguiti nello studio sia da insegnanti sia da universitari. Il dato più interessante di questa iniziativa è appunto l'aspetto educativo. Perché o si capisce che la scuola è il miglior antidoto alla delinquenza, o qualsiasi attività di repressione finisce per essere monca.

L'esperienza di volontariato nel quartiere Cappuccini non è l'unica in città, basti pensare ai volontari che sono presenti nel quartiere di Librino o nelle opere della Caritas.

C'è, dunque, un piccolo nucleo di Catania bene che s'è mosso. Occorre tenerne conto perché questo cambia la prospettiva nel pensare il contrasto a Cosa nostra. Altrimenti arriveremmo alla conclusione che la mafia 2.0 che oggi è ben radicata a Catania, nonostante le molte vittorie delle forze dell'ordine e della magistratura, abbia l'ultima parola. Come diceva don Pino Puglisi, invece, se si vuole veramente voltare pagina bisogna partire da "ciò che inferno non è".

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
05/10/2015 - Quanto ho ancora da imparare (claudia mazzola)

Credo che il Papa ci stia insegnando ad uscire da noi stessi e guardare all'altro, al prossimo tuo. Un pochino con me ci sta riuscendo!