BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Negazionismo punito per legge? La svolta autoritaria di Renzi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Infophoto  Infophoto

Mi chiedo anche come domani si possa dire di no alla richiesta di esorcizzare il nome di Stalin, di Truman o di Churchill per avere autorizzato lo sterminio di intere popolazioni e la distruzione di numerose città, anche con bombardamenti efferati, compreso l'uso delle bombe atomiche. Per imporre il comunismo o porre fine ad una guerra già persa.

Le verità storica convive col revisionismo, è cioè indissolubile dall'esistenza di dubbi e da eventi, anche documentali, che possono minare ogni certezza. Ma se lo spazio della discussione scientifica viene occupato dalla paura di una sanzione giudiziaria, cioè di una condanna, come induce a pensare la decisione del Senato, questo dovrebbe significare che gli argomenti della Shoah sono finiti sotto il segno di una grande debolezza. 

E' davvero questo l'obiettivo che intendeva perseguire la maggioranza parlamentare che oggi ha approvato la proposta di legge — inutile e pericolosa — per contrastare la diffusione del negazionismo? Onore a Elena Cattaneo che ha levato netto e forte il dissenso degli studiosi e dei ricercatori da questa improvvisazione politica.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.