BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MESE LETTERARIO/ Da Corti a Guareschi, in ascolto dei "grandi" per uscire dalla crisi

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Eugenio Montale (1896-1981) (Immagine d'archivio)  Eugenio Montale (1896-1981) (Immagine d'archivio)

Risulta però difficile affidarsi alla speranza in un mondo che quotidianamente dà segni di cedimento, economico e morale. L'altra grande sfida del Mese letterario sta proprio nello sfruttare la crisi tramutandola in un'opportunità per ricominciare, per ritrovare sé stessi, magari dopo essere stati travolti dalle parole di un grande autore del passato, nonostante la paura dei tanti fallimenti ai quali ci espone la realtà. L'impresa è ardua, ma l'auspicio di Sampognaro è sincero: "Bisogna ricordare vivamente che l'uomo è fatto sempre per un nuovo inizio in ogni circostanza, dobbiamo riuscire a riconoscerci nelle parole con cui Giovannino Guareschi chiudeva, contro le aspettative del titolo, La rabbia, l'insolito film girato insieme a Pier Paolo Pasolini: 'Una fiamma scalda ancora il nostro vecchio cuore di terrestri. E in noi è ancora più forte la speranza che la paura'".

Le iscrizioni sono ancora aperte e chi volesse farsi coinvolgere in questa nuova avventura culturale non deve fare altro che visitare il sito www.fondazionesanbenedetto.it, dove potrà trovare tutte le informazioni necessarie.

Romano Guatta Caldini



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.