BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Gianni Rodari / A 35 anni dalla scomparsa il ricordo di uno scrittore degno del doodle di Google (14 aprile 2015)

Pubblicazione:

Gianni Rodari  Gianni Rodari

Nel 1970 arrivò per lui il primo grande riconoscimento a livello personale. Vinse, infatti, un premio che nessun italiano fino a quel momento aveva vinto. Si aggiudicò, infatti, il premio Hans Christian Andersen, riconoscimento che viene assegnato a chi si dimostra in grado di scrivere al meglio opere letterarie per ragazzi e per la gioventù. Ad oggi non ci sono scrittori italiani che, dopo Rodari, siano riusciti ad aggiudicarsi l'ambito premio. L'opera per la quale ancora oggi è ricordato in Italia e non solo uscì, però, nel 1973. Gianni Rodari pubblicò, infatti, il libro 'Grammatica della fantasia; introduzione all'arte di inventare storie'. Il saggio fu rivolto soprattutto ad insegnanti, genitori e a tutte quelle categorie professionali che quotidianamente avevano a che fare con i più piccoli e si occupavano della loro crescita ed educazione. In quegli anni, Rodari viaggiò molto, visitando in diverse occasioni l'Unione Sovietica ma anche la Cina e la Bulgaria. 

Morì a causa di un collasso cardiaco il 14 aprile 1980 presso una clinica di Roma. Rodari ha rivoluzionato la letteratura per ragazzi, con alcune opere come 'Favole al telefono', 'Freccia azzurra' 'C'era due volte il Barone Lamberto' e altri racconti che ancora oggi attirano l'attenzione e l'interesse di bambini e ragazzi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.