BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Frate Walfrid, aiutare i poveri creando il Celtic Football Club

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Scorcio di Glasgow (Immagine dal web)  Scorcio di Glasgow (Immagine dal web)

Fra Walfrid non poté godersi a lungo lo spettacolo delle coppe e dei trofei alzati nel cielo di Scozia: nel 1893 infatti la sua congregazione lo trasferì a Londra, per cercare di replicare nella megalopoli inglese il lavoro fatto tra i poveri di Glasgow.

Tornò in Scozia da anziano, per morire nella tranquilla Dumfries, nel sud del paese.

Il Celtic non lo ha mai dimenticato, e all'ingresso principale del suo stadio, il Celtic Park, chiamato dai tifosi The Paradise, il Paradiso, è stata eretta una statua bronzea che raffigura il frate marista. E' qualcosa di certamente unico, nel mondo dello sport, ma questo religioso non fu semplicemente il fondatore di una squadra di calcio, e il Celtic è molto più di questo: è una cultura, è un modo di essere, attento alla solidarietà. Ancora oggi una fondazione collegata al team devolve migliaia di sterline a favore di chi ha bisogno, delle vecchie e nuove povertà, e oggi il centenario di fra Walfrid sarà celebrato nell'unico modo che lui avrebbe voluto: il Celtic offrirà un pranzo a 500 homeless di Glasgow. E tutto questo mentre la squadra ha i bilanci a posto e si avvia alla conquista di nuovi trofei. Nel nome di Walfrid. 

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.