BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Di giorno operaio, di notte vescovo: la vita di Ján Korec

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Gavenda dà molto spazio a questi periodi, riportando per esempio brani interi delle ultime omelie del cardinale, sottolineando anche le descrizioni dei pericoli che egli vede nella società europea contemporanea.

"Sappiamo pensare fino alla fine? Non vediamo che terribile dimensione sa prendere l'egoismo umano, la rapacità e l'odio umano? Non vediamo cosa stiamo facendo con il nostro pianeta, con la terra, con l'aria, con l'acqua? Il matrimonio e la famiglia esistevano prima degli Stati come istituzioni naturali degne di rispetto".

Il cardinale non è uomo che passa il tempo a lamentarsi, e Gavenda riesce sempre a cogliere il suo sguardo, che sa vedere anche quello che di buono o di allegro c'è in ogni situazione.

Marián Gavenda è in Slovacchia un giornalista molto noto e seguito, e — da grande conoscitore della realtà e della società italiana — per la versione destinata al nostro paese ha cercato di arricchire il testo con spiegazioni riguardo a luoghi e situazioni che a gran parte degli italiani potrebbero sembrare altrimenti poco comprensibili. Questa è la sua prima opera che propone al pubblico italiano.

Questo è un libro interessante sia per coloro che hanno vissuto o conosciuto la situazione della Cecoslovacchia negli anni del regime comunista, sia per chi, magari nato anni dopo, si trova oggi a vivere situazioni diverse, ma spesso altrettanto difficili, e cerca esempi o consigli sulla strada della vita. 


-
Marián Gavenda, Il vescovo clandestino in tuta da operaio, EDB 2015



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.