BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAPERON DE' PAPERONI/ Il fumetto sulla "sete" del cuore umano

Pubblicazione:

Paperon de Paperoni (Immagine dal web)  Paperon de Paperoni (Immagine dal web)

I principi di Dottrina sociale della Chiesa cattolica si può dire che in affondino le proprie radici nell'esperienza benedettina dell'Ora et labora, ed espressi modernamente nella dottrina di Papa Leone XIII arrivavano a sostenere che era necessario trasformare i poveri - i proletari secondo il lessico marxista - in proprietari, in una visione che di fatto superasse le idolatrie moderne delle ideologie che idolatrano il successo, il denaro - come avviene nel capitalismo - o lo Stato e i suoi percorsi di autoesaltazione, dimenticando che i governi dovrebbero esistere per il benessere dei governati, e non per se stessi. 

Da questo punto di vista bisogna ammettere che il percorso di Paperone non coincide esattamente con la Dottrina sociale: Paperone è un individualista, è una persona, un piccolo papero che ha sfidato il mondo e ce l'ha fatta, ma è rimasto orgogliosamente solo, blindato nel suo deposito, che è una sorta di versione moderna di un castello medievale. Egli, trapiantato in America, non ha perso le sue virtù e i suoi vizi di scozzese: lo sostiene l'orgoglio, il senso dell'onore, il desiderio di riscatto per se stesso e per la sua famiglia, anticamente nobile e prestigiosa, ma in seguito decaduta per causa di spregiudicati arrivisti, di intriganti avversari che avevano saputo usare ogni mezzo pur di eliminare i probi Mc Duck/de Paperoni. 

Forte dell'esperienza del passato, Zio Paperone non intende perseguire la malinconica dignità dei vinti. Per questo non si può non amarlo, nonostante la sua avarizia, nonostante la sua scarsa sensibilità nei confronti dei meno fortunati, a cominciare dal nipote Paperino. Non si può non ammirare la sua determinazione e la sua straordinaria curiosità: quella che lo ha portato a cercare tesori preziosi in ogni parte del mondo. Questo è stato il più avventuroso e affascinante dei metodi usati per arricchire, ed è simbolicamente la manifestazione del genio umano che cerca, che indaga, che viaggia alla ricerca di beni preziosi da recuperare. 

Forse solo un pretesto per realizzare fumetti avvincenti, ma anche una metafora dell'irrequieto spirito umano in cerca di un bene che possa soddisfare pienamente la sete del suo cuore.  



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
21/07/2015 - Uauuu!!!! (claudia mazzola)

Da bambina avrei sguazzato volentieri in mezzo a tutto quell'oro. Mi ha salvato il non sapere nuotare! Comunque Paperone dava il cuore solo per una monetina: la numero Uno!