BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

METROPOLITA ANTONIJ/ Quella misteriosa unità con don Giussani

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Il metropolita Antonij Surozhskij (1914-2003) (Immagine dal web)  Il metropolita Antonij Surozhskij (1914-2003) (Immagine dal web)

Anche in questo incontro si è ripetuta questa iniziativa: grazie a questa corrispondenza scoperta in modo del tutto inatteso, ormai da alcuni in anni sta riaccadendo all'Est, nelle terre in cui più profondo è stato l'influsso del Metropolita Antonij, qualcosa che solo un Altro può generare: la nascita di un popolo che si rimette in movimento e che riscopre sempre più profondamente la propria fede cristiana all'interno della Chiesa Ortodossa, grazia all'incontro dell'eredità del Metropolita Antonij con il carisma vivo di don Giussani. Un carisma che nella sua totale cattolicità (nel senso più vero della parola) si rivela così radicato nell'essenzialità dell'esperienza cristiana, da essere percepito come un aiuto a credere anche da chi vive in un contesto di Chiesa con il quale ancora non ci è donato di vivere pienamente quella comunione che è invece nella volontà e nell'opera di Cristo. Ma proprio questo aspetto di "già e non ancora" è uno dei "motori" più potenti del cammino che sta accadendo ora, sotto i nostri occhi. E che attraverso la mostra — presentata e spiegata da studenti italiani, ucraini, russi e bielorussi, che da molti mesi stanno lavorando insieme e consolidando un'amicizia generata dalla fede che è essa pure documentazione dell'iniziativa di Cristo — sarà possibile incontrare come uno dei segni più potenti di quella "uscita" che Papa Francesco ci ha chiesto e che dimostra la piena vitalità del Carisma.

Non solo una mostra, quindi, ma l'invito a condividere una esperienza in atto, qualcosa che mai avremmo potuto non solo costruire, ma nemmeno lontanamente immaginarci da soli. E la cui bellezza, capace di generare certezza e speranza, vorremmo tanto condividere con tutti i partecipanti al Meeting 2015.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.