BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LETTURE/ Il carteggio Einstein-Born: la luce del genio e l’"ombra" dell'atomica

Pubblicazione:

Albert Einstein (1879-1955) (Immagine dal web)  Albert Einstein (1879-1955) (Immagine dal web)

E' ovviamente impossibile riassumere o anche soltanto delineare, nelle poche righe che restano di questo articolo, la storia di quegli avvenimenti e soprattutto la luce che getta su di essi il carteggio Born-Einstein.

La storia non insegna mai nulla e i fantasmi di ieri si ripresentano oggi sotto forme mutate, tanto che sembriamo sprovvisti di anticorpi per fronteggiare quelle malattie apparentemente già vissute prima di noi. E allora a che vale leggere vecchie lettere scritte in un tempo ormai lontano? Dice Bertrand Russell nella sua prefazione all'edizione inglese del 1968: "Qualcosa della nobiltà delle loro vite traspare. Ho sempre profondamente stimato la loro amicizia per molti anni. Entrambi gli uomini erano brillanti, umili, e completamente privi di paura nelle loro prese di posizione pubbliche. In un'epoca di mediocrità e di pigmei morali le loro vite risplendono di intensa bellezza". Sarebbe vano tentare di dirlo meglio. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.