BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL NOME DI DIO E' MISERICORDIA/ Papa Francesco ci racconta l'agguato della Grazia

Pubblicazione:

Papa Francesco (Infophoto)  Papa Francesco (Infophoto)

La misericordia, dunque: nascosta dappertutto, rintracciabile ovunque, custodita nella Scrittura e colorata dai Padri della Chiesa. Nascosta, e questo piacerà tantissimo ai lettori, nei mille aneddoti di un Papa costantemente chino sull'apparente banale alla disperata ricerca del fondamentale: delle tracce di Dio dentro le rotte dell'umano. Della propria storia: «Leggo quelle pagine (di Isaia 16, ndr) e mi dico: ma tutto questo sembra scritto per me! Il profeta parla della vergogna, e la vergogna è una grazia: quando uno sente la misericordia di Dio, ha una grande vergogna di se stesso, del proprio peccato». Non c'è nulla, nella Chiesa di Bergoglio, che possa temere d'andare sciupato: nemmeno la vergogna di se stessi, se è pur vero che non c'è grazia più grande di sapersi peccatori. E' un Papa che piange la morte del suo confessore, è Pietro che s'ostina a chiamare signora una prostituta d'Argentina, è Cristo che sogna, da tempi immemori, che nessuna casa sia senza la festa del cuore.

E' una conversazione: il linguaggio dei bambini a scapito di quello dei rabbini. Francesco sa che narrare è generare: il suo Dio è vita che si racconta.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.