BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cultura

LETTURE/ La rivoluzione "disarmata" che ha cambiato il mondo antico

InfophotoInfophoto

Ma l'autore nota anche che le conversioni al cristianesimo non venivano tollerate dalla mentalità dominante, dallo Stato. Che si fermava, come oggi, alla saggezza e alla potenza di questo mondo, rimanendo in fondo estraneo alla verità e al valore dell'esperienza cristiana. Essa viene riconosciuta solo da chi ne osserva la testimonianza, curioso, e, in fondo, bisognoso.

La vita cristiana è unica e paradossale, si pone in una "differenza di potenziale" con il mondo (autentico e meno), rinnova e pone nuove mete prima impensabili all'esistenza umana. Crea la mentalità e il costume sociale informando la vita normale e sviluppando una civiltà della verità e dell'amore. Il paradosso cristiano sta nel fatto di basarsi su un logos, su una ragione che offre un orizzonte totalizzante e dona un senso e un gusto nuovi. Una sfida da raccogliere anche oggi.

© Riproduzione Riservata.